Congresso regionale di Sinistra Italiana

Il Congresso regionale della Toscana di Sinistra Italiana si svolge sabato 22 aprile dalle ore 9:30 e domenica 23 aprile dalle 9:30 presso Casa del Popolo di Querceto, Via Napoli 7.

Lo svolgimento del Congresso prevede, ai sensi del Regolamento:

1. la nomina della Presidenza e delle Commissioni politica, elettorale, verifica poteri, la relazione introduttiva e le conclusioni del garante, gli interventi degli invitati e il dibattito;

2. la votazione dei documenti politici locali e degli ordini del giorno;

3. la votazione dell’Assemblea regionale e la Commissione di Garanzia;

4. alla chiusura del Congresso si intende convocata l’Assemblea regionale per l’elezione del coordinatore/coordinatrice e del tesoriere/a e della Commissione di Garanzia per l’elezione del Presidente

I lavori congressuali saranno articolati in questo modo:

Sabato 22
ore 9,30 accreditamento
ore 10,00 inizio lavori: nomina della presidenza e delle commissioni politica, elettorale e verifica dei poteri
ore 10,15 relazione del garante Claudio Grassi
ore 10,45 saluti degli ospiti e dibattito
ore 13,00 pausa pranzo
ore 14,30 ripresa lavori: dibattito
ore 18,00 chiusura della prima giornata congressuale

Domenica 23
ore 9,30 dibattito
ore 12,30 votazione ordine del giorno e documento
ore 13 elezione dell’Assemblea regionale e della Commissione regionale di garanzia

Brigata Amaranto per #LorenzoFalchi @Sinistrait_ @BellaSesto @Per_Sesto

Lunedì 30 maggio una delegazione di Sinistra Italiana Livorno sarà a Sesto Fiorentino per portare il proprio contributo nella campagna elettorale di Lorenzo Falchi candidato a Sindaco nel Comune di Sesto Fiorentino, sostenuto dalle liste Sinistra Italiana e per Sesto.
La delegazione livornese di Sì che si definisce “brigata amaranto per Lorenzo” darà il proprio apporto per volantinaggi nell’ultima settimana di campagna elettorale prima del voto del 5 giugno.

La “brigata amaranto per Lorenzo” sarà a Sesto perché convinta che fra i punti programmatici più importanti della candidatura di Lorenzo e delle sue liste in sostegno non c’è una dimensione locale ma una visione regionale alternativa alla gestione Rossi/Renzi e la battaglia elettorale in quel comune può rappresentare un interessante laboratorio politico per una Sinistra che vuole essere vincente.

La candidatura di Lorenzo Falchi si è rivolta tutti i cittadini e le cittadine di Sesto che vogliono un progetto di governo concreto e vincente ma alternativo al PD e ai vari populismi. Un esempio che Sinistra Italiana seguirà anche per la costruzione a Livorno di una alternativa a chi la governa ora e a coloro che vorranno candidarsi al governo della città dai seguaci di Renzi/Verdini/Alfano a quelli di Salvini/Berlusconi.

Sinistra Italiana sta lavorando fin da ora per costruire programmaticamente una visione alternativa della città e vuole farlo convinta che dal confronto possa nascere una proposta credibile e un progetto di governo per Livorno.

Il nostro auspicio è che questo progetto dovrà mettere insieme le forze politiche della sinistra e le varie esperienze del civismo e dell’associazionismo politico che senza personalismi e minoritarismo ideologico ma con una forte attenzione al ricambio generazionale lavori per il bene della città e per un suo futuro diverso.

Sinistra Italiana Livorno

unnamed