Al fianco delle lavoratrici e dei lavoratori del Comune di Livorno in sciopero martedì 5 dicembre

 

Sinistra Italiana è al fianco dei dipendenti del Comune di Livorno che martedì 5 dicembre saranno in sciopero visto che è da tempo che l’Amministrazione a guida pentastellata non da adeguate risposte soprattutto sul piano assunzioni e nel frattempo l’effetto dei continui cambiamenti della macrostruttura dell’Ente e della mancata nomina, a tutt’oggi, di un Dirigente responsabile del Personale, non c’è un interlocutore credibile verso le organizzazioni sindacali.

Siamo sconcertati della gestione della trattativa da parte dell’Amministrazione in questi mesi arrivata al culmine con il personale delle scuole dove l’età media degli insegnanti è alta e nei prossimi due anni sono previsti almeno 20 pensionamenti.

In questo contesto l’Amministrazione annuncia di avere un bando di assunzioni che non è mai arrivato e ogni richiesta di confronto in merito viene negata. Una modalità di gestione di un ente pubblico che scarica sui lavoratori incapacità gestionali e modalità liberiste spesso molto care al M5S.

Auspichiamo che il Sindaco Nogarin trovi una adeguata soluzione dopo lo sciopero e che rifletta sulle responsabilità politiche dell’Assessore Martini e della Vice Sindaco Sorgente in questa vicenda che hanno dimostrato tutta l’incapacità rispetto al proprio ruolo. Un ruolo che per il bene di Livorno termini quanto prima e senza futuro anche rispetto ai “rumors” del dopo Nogarin tipo una successione stile Nardella con Renzi a Firenze nel caso in cui Nogarin nel 2018 volesse “accarezzare” l’idea di candidarsi al Parlamento.

Sinistra Italiana – Circolo Territoriale Livorno Collesalvetti

Liberi e Uguali con Pietro Grasso Presidente

 

 

Basta morti nel porto di #Livorno ! @Sinistrait_

Non ci sono parole per commentare quanto avvenuto all’Alto Fondale con l’incidente mortale successo a un autotrasportatore, schiacciato da un fork lift.
Innanzitutto vanno le nostre condoglianze ai familiari del lavoratore che ha perso la vita e auspichiamo la piena chiarezza nella dinamica dell’incidente.
Noi come forza politica siamo consapevoli che la frenesia del lavoro, l’eccessivo uso di straordinari fa aumentare le probabilità che possono portare a eventi tragici come quello avvenuto oggi.
Nello stesso tempo siamo convinti che non possono essere scaricate tutte le responsabilità sul lavoratore portuale che ha causato questo incidente, si deve andare fino a fondo in tutti gli aspetti delle procedure di sicurezza dell’impresa, della turnistica che essa adottata in rapporto alle modalità di uso degli straordinari e del riposo dei lavoratori nell’arco delle ventiquattro ore
Oggi volevamo fare un comunicato per il sostegno alle ragioni dello sciopero indetto dalle RSU di ALP (CIB UNICOBAS) ma questo evento ci porta a rafforzare sia il nostro sostegno allo sciopero che la nostra richiesta che i sindacati siano uniti per la sicurezza dei lavoratori e contro la precarietà nel porto di Livorno.
Sinistra Italiana Esecutivo di Livorno
immagine calata pisa

Sinistra Italiana #Livorno aderisce allo sciopero regionale dei #metalmeccanici @fiomnet

Sinistra Italiana Livorno aderisce e sarà presente alla manifestazione regionale venerdì 10 Giugno a Livorno indetta da Fim, Fiom, Uilm per il rinnovo del contratto nazionale di lavoro dei metalmeccanici.
Le politiche del Governo Renzi e le scelte del Job Acts possono permettere a  Federmeccanica di smontare il contratto  collettivo nazionale.
Nei fatti si escludono così dal recupero del potere d’acquisto del salario il 90% dei lavoratori, confermando la sciagurata scelta di puntare sulla riduzione del costo del lavoro come volano di recupero della produttività, anteponendo questo schema agli investimenti che nei settori maturi mancano dalla fine del secolo scorso.
Livorno, che ospiterà la manifestazione, è un esempio in negativo degli effetti di questa politica industriale.
La crisi dell’acciaio a Piombino, il crollo della componentistica determinato dall’assenza di una politica nazionale dell’automotive, testimoniano che senza investimenti non c’è industria.
Sinistra Italiana Livorno
Manifestazione_Livorno

#SinistraItaliana è con i lavoratori di #aamps, oggi in sciopero

Sinistra Italiana Coordinamento di Livorno è con con i lavoratori di AAMPS oggi in sciopero che rivendicano la garanzia di tutti i posti di lavoro, al momento non garantiti dalla Giunta Nogarin.

Nogarin che ha deciso di intraprendere la strada del concordato, gioca sulla pelle dei lavoratori di AAMPS e del suo indotto e sul servizio rifiuti della nostra città.

Sinistra Italiana chiede che l’amministrazione comunale metta a disposizione del cda le risorse economiche necessarie affinché si trovi l’accordo con i creditori evitando il baratro del fallimento e ritiene le frasi del Sindaco “ostaggi di AAMPS da quattro mesi” sintomo di arroganza e una risposta per nascondere l’incapacità a gestire questa situazione.

Sinistra Italiana Coordinamento Livorno

image

#SinistraItaliana di #Livorno è con i lavoratori di #aamps oggi in sciopero

Sinistra Italiana Coordinamento di Livorno è con con i lavoratori di AAMPS oggi in sciopero che rivendicano la garanzia di tutti i posti di lavoro, al momento non garantiti dalla Giunta Nogarin.

Nogarin che ha deciso di intraprendere la strada del concordato, gioca sulla pelle dei lavoratori di AAMPS e del suo indotto e sul servizio rifiuti della nostra città.

Sinistra Italiana chiede che l’amministrazione comunale metta a disposizione del cda le risorse economiche necessarie affinché si trovi l’accordo con i creditori evitando il baratro del fallimento e ritiene le frasi del Sindaco “ostaggi di AAMPS da quattro mesi” sintomo di arroganza e una risposta per nascondere l’incapacità a gestire questa situazione.

Sinistra Italiana Coordinamento Livorno