Bilancio di un mese di attività de ” lo sportello del cittadino” del Circolo tematico “Pier Paolo Pasolini”

 

Non è prematuro, dopo appena un mese, fare il punto sulle attività svolte dal coordinatore del Circolo Tematico Pier Paolo Pasolini e dai suoi collaboratori volontari, infatti già dal primo appuntamento, la partecipazione e l’ascolto si sono rivelate un’efficace cartina di tornasole che ha rivelato la complessita’ dei problemi di un quartiere difficile per vastità e ricadute di un disagio sociale diffuso che si manifesta in molteplici direzioni.

La mancanza di lavoro, prima di tutto, viene ad assumere il ruolo cardine dei problemi esistenziali, viene meno la garanzia della propria autonomia, del proprio ruolo nella società ed è un problema predominante che a cascata genera da una parte l’indigenza materiale, dall’altra l’incapacità di poter assumere un ruolo giustapposto come cittadini e cittadine.

Venerdì 20 luglio, alle 18.00 inizierà con un primo incontro aperto a chi vive il quartiere dove abbiamo la sede per aprire una modalità diversa dove i vecchi metodi di far politica sono cambiati con la forza di nuove pratiche.

Nessuno di noi possiede bacchette magiche per sovvertire in fretta un degrado crescente, ma è importante rilevare che si colga fra le persone la volontà di tornare ad essere una Comunità che condivide i suoi problemi ed è disposta a mettersi in gioco anche con le proposte e la partecipazione e per questo Sabato 28 luglio alle 20 faremo con loro una cena di strada davanti la sede di Sinistra Italiana.