Atto vandalico PRC

Sinistra Italiana – Federazione di Livorno è vicina e solidale ai compagni di PRC Livorno e si unisce al coro di sdegno in merito all’atto vandalico subito nella loro sede di via Modigliani presso il Circolo di Colline-Stazione-Coteto “Edda Fagni” in via di Salviano 53.
La targa commemorativa posta anche in memoria di Mario “Naretto” Chiellini – personaggio emblematico dell’antifascismo livornese – divelta e trafugata, è un segnale di intolleranza nei confronti di una storia che ci appartiene e ci tiene uniti. Si riconosce in questo gesto violento e antidemocratico una matrice pericolosamente deviata verso un percorso inaccettabile per una città come Livorno. Il seme di odio, germoglia ogni qual volta che si tende ad abbassare la guardia pensando che la storia stessa sia qualcosa che resta sui libri e non tocca la nostra quotidianità. Ripristinare la memoria è importante per i morti, ma lo è anche e soprattutto per i vivi, per le giovani generazioni, perché possa continuare ad essere monito, avvertimento per un futuro che sta velocemente cambiando. L’antifascismo è presente nel sangue della città, non dimenticare è un obbligo che dobbiamo continuare ad assumere ogni giorno dentro di ognuno di noi.

Simona Ghinassi
Coordinatrice Sinistra Italiana – Federazione di Livorno