Vicenda Bottai – Perini e il clima di odio provocato dalla Lega

 

Sinistra Italiana – Federazione di Livorno guarda con grande preoccupazione l’escalation di provocazioni violente da parte della Lega.
Alzare il livello dello scontro cercando la rissa è colpevole nei confronti di una città alla quale invece servono proposte, dialogo civile fra le parti e argomenti per poter risorgere.
Tutto pare lecito, ma tutto lecito non è, nemmeno se c’è uno scontro politico in corso come avverrà alle prossime elezioni regionali.
Il Partito Comunista Federazione di Livorno è da tempo oggetto di attacchi verbali e minacce pubbliche da parte di esponenti della Lega di Livorno e l’ultimo episodio si palesa in ciò che è accaduto fra Lenny Bottai, Segretario Federale del Partito Comunista di Livorno e il Consigliere Comunale della Lega di Livorno Perini.
Attendiamo l’esito delle indagini sulla presunta aggressione di fronte al Palazzo del Comune, ma auspichiamo fin da ora a prescindere, una severa ammonizione nei confronti del Consigliere Perini e del suo partito per il comportamento pubblicamente ben documentato.
Sedere in Consiglio Comunale implica l’obbligo del rigore, non solo politico ma personale sempre, sia dentro che fuori dal Consiglio Comunale.
Avere senso delle istituzioni significa avere prima di tutto rispetto per questa città e per lo spirito democratico che porta.

Simona Ghinassi
Coordinatrice Sinistra Italiana – Federazione di Livorno