10 aprile 1991, 29 anni di ricerca della verità

 

Sono passati 29 anni e quest’anno nel muto silenzio creato dall’epidemia COVID-19, Loris Rispoli sarà solo a leggere i nomi di chi è morto e ancora attende di sapere la verità.
Non si attenua il dolore così come non si attenua l’attesa.
Ogni giorno si scava sempre più a fondo dentro quella ferita, piena di domande senza risposta
Il 10 aprile esporremo qualcosa di rosso alle finestre per chiedere ancora una volta perché e come sia accaduto, è l’unico modo possibile per sanare la distanza dai cortei e dalle celebrazioni.
Auspichiamo che si sollevi la nebbia calata su Livorno da quella notte per fare giustizia che attendiamo da 29 anni.
#iosono141

Sinistra Italiana – Federazione di Livorno

Sinistra Italiana parteciperà oggi alla commemorazione del 27° anniversario della strage del Moby Prince

 

Una delegazione di Sinistra Italiana Livorno parteciperà oggi a Livorno alle iniziative relative alla commemorazione nel 27° anniversario delle vittime della strage del Moby Prince.

Ogni anno si rinnova il dolore per la perdita di tante vite che ancora oggi non ha colpevoli. Ma la verità è  più vicina e il gruppo parlamentare di LeU, sia alla Camera dei Deputati, così come al Senato, sarà impegnato a non disperdere i risultati della Commissione parlamentare d’inchiesta le cui attività si sono appena concluse. Sono emersi inquietanti scenari che dovranno essere oggetto di indagine ulteriore per poter sollevare finalmente quel velo che impedisce a tutti noi, livornesi e non di comprendere cosa sia accaduto fino in fondo, non solo per dare pace alle 140 vittime e ai loro familiari, ma per onorare un debito che dura da 27 anni con la verità e il dramma di una città intera che non può e non vuole dimenticare.

 

Sinistra Italiana condivide le critiche di Loris Rispoli per lo sponsor Toremar del Livorno Calcio

 

Sinistra Italiana di Livorno condivide le critiche di Loris Rispoli per lo sponsor Toermar del Livorno Calcio e accoglie l’appello a non dimenticare e la richiesta di partecipazione rivolta alla città di ricordare i nomi incisi sulla targa che li ricorda all’Andana degli anelli come un monito.

Nessuno di noi intende polemizzare sulle scelte del Livorno Calcio di accettare una sponsorizzazione piuttosto che un’altra, ma con un’indagine parlamentare in corso che ancora non è chiusa, sarebbe utile mantenere un basso profilo quanto meno in questa città. Le ferite sono ancora aperte e mai forse si richiuderanno.

La verità è ancora lontana ed è inutile gettare polvere, si rischia solo di rendere ancora più amara l’attesa per una richiesta di verità che tarda purtroppo ad arrivare.

Sinistra Italiana – Esecutivo Federazione di Livorno