Al fianco delle lavoratrici e dei lavoratori del Comune di Livorno in sciopero martedì 5 dicembre

 

Sinistra Italiana è al fianco dei dipendenti del Comune di Livorno che martedì 5 dicembre saranno in sciopero visto che è da tempo che l’Amministrazione a guida pentastellata non da adeguate risposte soprattutto sul piano assunzioni e nel frattempo l’effetto dei continui cambiamenti della macrostruttura dell’Ente e della mancata nomina, a tutt’oggi, di un Dirigente responsabile del Personale, non c’è un interlocutore credibile verso le organizzazioni sindacali.

Siamo sconcertati della gestione della trattativa da parte dell’Amministrazione in questi mesi arrivata al culmine con il personale delle scuole dove l’età media degli insegnanti è alta e nei prossimi due anni sono previsti almeno 20 pensionamenti.

In questo contesto l’Amministrazione annuncia di avere un bando di assunzioni che non è mai arrivato e ogni richiesta di confronto in merito viene negata. Una modalità di gestione di un ente pubblico che scarica sui lavoratori incapacità gestionali e modalità liberiste spesso molto care al M5S.

Auspichiamo che il Sindaco Nogarin trovi una adeguata soluzione dopo lo sciopero e che rifletta sulle responsabilità politiche dell’Assessore Martini e della Vice Sindaco Sorgente in questa vicenda che hanno dimostrato tutta l’incapacità rispetto al proprio ruolo. Un ruolo che per il bene di Livorno termini quanto prima e senza futuro anche rispetto ai “rumors” del dopo Nogarin tipo una successione stile Nardella con Renzi a Firenze nel caso in cui Nogarin nel 2018 volesse “accarezzare” l’idea di candidarsi al Parlamento.

Sinistra Italiana – Circolo Territoriale Livorno Collesalvetti

Liberi e Uguali con Pietro Grasso Presidente