Spostamento depuratore a #Livorno va fatto senza se e senza ma @Sinistrait_

Prendiamo atto che il PD di Livorno e di Collesalvetti pur cercando in qualche modo di fare opposizione alla Giunta Nogarin arrivi pure a sostenere contro gli interessi dei cittadini di Livorno e Collesalvetti che lo spostamento del depuratore del Rivellino è da evitare. Questa è la dimostrazione che il PD non ha argomenti e idee su come fare opposizione a Nogarin. Forse è bene ricordare al PD che nel territorio di Collesalvetti al confine con quello di Livorno se se lo ricordano c”è una raffineria dagli anni trenta che ha inquinato il terreno da idrocarburi, un impianto che è si in gran parte sul territorio di Colle ma e che inquina la falda di Livorno e forse bisogna ricordare che la gestione dei rifiuti sul territorio livornese va cambiata in particolare con chi periodicamente fa i “fuochi di artificio” delle proprie discariche, che ricorda la “terra dei fuochi”.
Lo spostamento del depuratore del Rivellino può essere una risorsa importante per la città per due semplici motivi:
1) si libererebbe uno spazio importante e storico per la città che potrebbe diventare la porta per le crociere:Forte San Pietro, e Fortezza Vecchia con un percorso che può arrivare passando per piazza Cavallotti fino al mercato centrale, magari fare come all’expo un centro di degustazione di prodotti toscani di alta qualità.

2) si farebbe un impianto nuovo più funzionale che può dare acqua industriale ( per porto e imprese) di qualità e alla città, con la creazione di un polo ecologico anche di trattamento e riuso dei rifiuti, utilizzando nuove tecnologie attraverso un economia circolare che crea sviluppo.

In questo quadro chiediamo alla Giunta del Comune di Livorno come si possa realizzare questo intervento evitando che Iren acquisisca il 51% di ASA come è stato tanto sponsorizzato da Bacci e Bellandi nelle settimane scorse, che ora rinnegano con la posizione assunte in ambito consiliare dal PD a Livorno e dalla nota del PD di Collesalvetti.

Sinistra Italiana sarà disponibile a realizzare questo intervento partendo dalle risorse possibile che metterà in campo la Regione Toscana, con un piano che eviti la privatizzazione di ASA ma ora spetta al Sindaco Nogarin la proposta fattibile per realizzare questo progetto.

Forum Ambiente e Territorio Sinistra Italiana Livorno

Lascia un commento