Sinistra Italiana partecipa allo sciopero globale e alla celebrazione del 8 marzo

Il prossimo 8 marzo lo intendiamo come qualcosa di diverso, ora più che mai non sarà “festa” a base di mimose da distribuire per strada, o un appuntamento a cena riservato alle sole donne, dove ridere, scherzare e sentirsi libere per una sera recuperando quella ‘sorellanza’ che si perde ogni giorno fra i problemi della contingenza a cui ci ha abituato la società dei consumi: a Livorno, come in altri 40 paesi del mondo, uno sciopero globale coinvolgerà le donne. Ci saranno mobilitazioni nelle strade e nelle piazze contro la violenza di genere, in qualunque modo e spazio esercitata, sia in famiglia sia nello sfruttamento sul posto di lavoro.

Sulle donne si scaricano oggi, più dolorosamente di ieri, gli effetti e le conseguenze negative della crisi, con ricatti sempre più pesanti e continui esercitati in contesti sempre più vasti che coinvolgono completamente la vita di tutte le donne e la loro esistenza in quanto tali. La violenza di genere, qualsiasi essa sia, è denunciata dalla piattaforma di “Non una di meno” in tutte le sue forme: oppressione, sfruttamento, sessismo, razzismo, omo e trans fobia.

Condividiamo i punti della piattaforma che rivendicano: l’autonomia delle donne nei centri antiviolenza, da sostenere e finanziare; il rapido accesso alla giustizia per assicurare effettiva giustizia e libertà per le donne; la piena e libera decisione sui corpi, la salute e il piacere; un reddito di autodeterminazione, per uscire da relazioni violente, per resistere al ricatto della precarietà insieme a un welfare per tutte e tutti organizzato a partire dai bisogni delle donne; la libertà di muoversi e di restare (permesso, asilo, diritti, cittadinanza e ius soli); la formazione corretta alle differenze che superi gli stereotipi di genere; spazi politici e fisici trans femministi e anti sessisti nei territori; l’eliminazione di ogni discriminazione nel linguaggio.

Sinistra Italiana si impegna a sostenere tali punti con iniziative di legge nonché affiancando le future manifestazioni che si susseguiranno sui territori anche oltre l’8 marzo perchè un tema così importante per la civiltà di una società che si dice democratica, non può esaurirsi in una sola giornata di denuncia. Sinistra Italiana di Livorno aderirà allo sciopero globale e a tutte quelle iniziative messe in campo l’8 marzo organizzate dalla rete “Non una di meno”, infatti per noi, una donna è donna ogni giorno e l’8 marzo è un simbolo che va ‘praticato’ con continuità. Per questo parteciperemo alla manifestazione in P.za Grande, a partire dalle ore 9:30, alla quale seguirà nel pomeriggio una manifestazione ‘Contro la violenza’ promossa da CGIL dalle 18.00 alle 20.30 presso il Nuovo Teatro delle Commedie di via G.M.Terreni n. 5 a Livorno.

nonunadimeno

Lascia un commento