Sinistra Italiana Livorno aderisce alla manifestazione “Fridays for Future”

Venerdì saremo in piazza con voi perché condividiamo “Fridays for future” perché è una chiamata in causa contro la messa a reddito dell’ambiente. Se l’ecologia è un approccio verso il mondo, l’unità con le ragioni di chi esige un’agenda sociale e di redistribuzione del reddito contro le diseguaglianze è decisiva: non possiamo permetterci di sostenere politiche di maniera o di ascoltare impegni vuoti o retorici delle leadership internazionali, se ci sono parti del mondo e d’Europa che rilanciano strutture produttive inquinanti ed altre che fanno ambientalismo di facciata e moltiplicano le diseguaglianze. Serve un’agenda alternativa di impegni e Sinistra Italiana la condivide appieno.

Nella scorsa legislatura parlamentare, grazie al contributo del compianto Luciano Gallino, di Giulio Marcon e Giorgio Airaudo, SI ha proposto in Parlamento la versione italiana di quel “Green New Deal” proposto oggi negli Stati Uniti dalla parlamentare democratica Alexandria Ocasio-Cortez: una proposta che rilanciamo per i settori ad alta intensità di lavoro potenziale: risanamento delle scuole, ristrutturazione di ospedali, manutenzione del territorio contro il dissesto idrogeologico. Il “Green New Deal” sarebbe uno choc positivo ed un investimento di lungo periodo per l’ambiente, senza devastarlo, mobilitando la finanza pubblica per creare occupazione e innovazione. Basterebbe un investimento triennale di un miliardo di euro coperto da Cassa Depositi e Prestiti con l’emissione di obbligazione ed una compartecipazione dei fondi strutturali. Chiederemmo una clausola di occupazione netta: chi a livello locale va a vincere gli appalti del “Green New Deal” dovrebbe garantire lavoro sicuro, impegnandosi per assicurare diritti, tutele, responsabilità sociale.

Abbiamo una sola Terra: è nostro compito proteggerla!

Simona Ghinassi

Coordinatrice Sinistra Italiana – Federazione di Livorno

Lascia un commento