Fratoianni: disponibili a costruirle nuovo partito. Ma serve discontinuità e cambio generazionale

 

«Siamo disponibili a lavorare alla costruzione del nuovo partito della sinistra a patto che indichi una netta discontinuità con il passato, anche generazionale, e abbandoni un profilo troppo simile al Pd pre-renziano». Nicola Fratoianni, segretario di Sinistra Italiana, al termine della segreteria del partito, conversando con l’ANSA, si rivolge così alle altre forze confluite nella lista Liberi e Uguali, in vista del processo costituente di una nuova forza della sinistra italiana.

«L’annuncio della nascita del nuovo soggetto il 5 marzo – aggiunge Fratoianni – era un’allegoria: i partiti non nascono per decreto. Ora si avvia un comune percorso costituente. Tuttavia è chiaro che noi ci stiamo solo se il nuovo soggetto cambi nettamente il profilo che purtroppo ha avuto in questa campagna elettorale». Fratoianni sottolinea che “i limiti” che LeU ha patito in questo voto riguardano tutte le forze alleate. «Mi assumo la responsabilità delle scelte comuni. E dico che siamo stati poco efficaci nel recuperare il voto dei delusi del Pd perché non abbiamo offerto una discontinuità abbastanza netta e perché il nostro profilo era troppo vicino a un Pd pre-renziano. Ora – conclude – dobbiamo lavorare assieme per ricominciare con il piede giusto: serve un cambio di passo e un rinnovamento anche generazionale».

Lascia un commento