Pier Paolo Pasolini

 

Il Circolo Tematico Mutualismo e Solidarietà Pierpaolo Pasolini, nato con l’obiettivo di promuovere azioni di mutualismo e socialità che incontrino la società Livornese e le sue varie sfaccettature si è dato come primo obiettivo quello della partecipazione al bando “Forza” (www.sinistraitaliana.si/forza-bando-mutualismo-sinistra-italiana/) creato dal partito, con i contributi dei suoi parlamentari con l’obiettivo di far vivere dei progetti sociali interconnessi alla società. 
Oggi lavora con un sportello sociale ogni mercoledì presso la sede di via Pannocchia, 67/69.
 
Il coordinatore del Circolo è Danilo Ferrante, per scrivergli Danilo.Ferrante@sinistraitalianalivorno.it .
 
Attività nel 2017
 
I bandi del progetto Forza su indicazioni delle prime riunioni del circolo a costruire due linee di progetti. 
 

Il bando Forza! si divide in due linee:

FORZA! X rivolta ai progetti promossi da associazioni, comitati, gruppi informali e gruppi di attivisti o circoli territoriali di Sinistra Italiana. Tale fondo ha una dotazione finanziaria di € 60.000 per sostenere da un minimo di 20 progetti a un massimo 60 progetti per un contributo a fondo perduto erogabile di minimo € 1.000 e massimo € 3.000 a progetto;
FORZA! + rivolta a cooperative, associazioni e imprese no profit per progetti di innovazione e inclusione lavorativa orientati al sociale. Tale fondo ha una dotazione finanziaria di € 40.000 per sostenere da un minimo di 2 progetti a un massimo di 4 per un contributo a fondo perduto erogabile di minimo € 10.000 e massimo € 20.000 a progetto.

Linea Progetti Forza! X

Sono progetti di dimensioni considerevoli (finanziamenti da 10 a 20.000€) che abbiamo promosso in partnership con strutture associative consolidate.

Linea Progetti Forza! +

Sono progetti di dimensioni più contenute (finanziamenti da 1000 a 3000€) che porteremo avanti come circolo in partnership con associazioni.

 
Di seguito l’elenco dei progetti presentati:
 
Forza! +

Livorno Città a colori (promotore: La Compagnia degli Onesti)
E’ un progetto che mira a mappare le classi delle scuole di Livorno con una maggiore presenza di immigrati e attivare laboratori interculturali di cucina, cultura, teatro e cinema) mirati all’integrazione dei ragazzi.
Alla fine dei vari laboratori ci sarà un evento conclusivo con uno spettacolo dove i ragazzi italiani e stranieri metteranno in scena con la supervisione dell’associazione uno spettacolo proprio.

CiclOfficina (promotore ARCI Livorno)

E’ un progetto che mira a trasformazione un’associazione di richiedenti asilo in un’impresa cooperativa.
CiclOfficina è un’officina formata da 3 immigrati che hanno ottenuto asilo in Italia che si occupa del riuso di rottami per creare biciclette nuove che vengono messe in vendita durante partecipate aste pubbliche.
La trasformazione in impresa cooperativa oltre a rappresentare un riscatto sociale importante per chi scappa da miseria e guerre permetterebbe ai ragazzi di ampliare le loro possibilità di lavoro, dare reddito e presentare un vero e proprio esempio integrazione compiuta.

Forza! X

La Guglia per noi (promotore Sinistra Italiana)

E’ un progetto che vuole occuparsi di una delle nostre periferie. Costruendo un laboratorio di Drammaturgia di comunità, attraverso un docufilm si vuole costruire socialità in quel quartiere e restituire la luce che merita.
Fiorentina è infatti una periferia con una storia importante per Livorno. Per valorizzarla si procederà a creare un documentario con delle interviste agli abitanti memoria storica del quartiere e un concorso svolto con mezzi dilettantistici come cellulari e go pro che racconti il quartiere dal punto di vista di chi ci vive.
Verrà infine realizzato un evento dove verrà proiettato il videoclip e premiati i vincitori del concorso.

Formulario La Guglia per noi

Io sono 141 (promotore Sinistra Italiana e Circolo ARCI IOSONO141)

E’ un progetto dedicato alle scuole per tenere viva la memoria sulla vicenda ancora non chiarita della Moby Prince, si tratta di una serie di incontri realizzati nelle scuole con un concorso creativo dedicato a gruppi di studenti che dovranno immaginare di essere stati loro il passeggero 141, unico sopravvissuto della tragedia e rappresentare, con scritti, immagini, dipinti, musica o qualsiasi altro supporto come avrebbero vissuto sulla propria pelle quella tragedia e la mancanza di giustizia ad essa conseguita.

Formulario Io sono 141