Nessuno ha il diritto di rendere privato un bene pubblico @ComuneRosignano @ASA_SpA

Il gruppo consiliare Sinistra Unita per il Lavoro  del comune di Rosignano Marittimo ribadisce la propria contrarietà a qualsiasi privatizzazione di ASA e precisa che l’acqua rappresenta un bene comune a tutta la popolazione.

Nessuno ha il diritto di rendere privato un bene pubblico.

Si allega interrogazione urgente.

 

 

OGGETTO: Interrogazione urgente ASA

Venuti a conoscenza mezzo stampa dell’assemblea dei soci di ASA prevista per martedì 10 maggio, della riunione dei sindaci dei comuni serviti da ASA del 5 maggio e della lettera pervenuta a tutte le amministrazioni comunali socie di ASA da parte di Iren in cui si anticipa la volontà di predisporre un aumento di capitale della società in oggetto

SI CHIEDE AL SINDACO

se i fatti sopra esposti, appresi dal quotidiano IL TIRRENO, corrispondano al vero;
se è intenzione dell’amministrazione dare in proprio voto favorevole all’aumento di capitale, e in caso affermativo da chi ha ricevuto il mandato di approvare l’aumento di capitale e quindi di diluire la partecipazione dell’ente in ASA oppure con quali fondi intende coprire la partecipazione ed anche in quest’ultimo caso da chi ha ricevuto mandato
perché, vista la lettera di Iren di metà aprile, non ha ritenuto opportuno informare il consiglio comunale e convocare in maniera urgente la commissione afferente
se non crede che sul tema ASA e quindi acqua, anche alla luce dei referendum sull’acqua pubblica, sia il caso di coinvolgere i cittadini.

Niccolò Gherarducci – Capogruppo SUL

Acqua-Sfera

Lascia un commento