Nessun sconto truffe nelle #casepopolari #Livorno @ComunediLivorno

Case popolari: Nessuno sconto nei confronti di chi truffa a danno dei più deboli
Sinistra Italiana di Livorno, condivide l’operato dell’Amministrazione Comunale che attraverso controlli incrociati supportati dalla partecipata Casalp, ha scoperto e denunciato alle autorità competenti la truffa. Chi non ha i requisiti per mantenere davvero l’assegnazione di un alloggio convenzionato deve essere denunciato. Le situazioni di disagio in questa città sono moltissime ed in aumento, è quindi giusto trovare soluzioni concrete solo per chi è in un reale e certificato stato di bisogno per se e per la sua famiglia. Serve recidere fino in fondo l’idea che gli alloggi popolari siano ricevuti per parentela o altro, visto che in realtà si tratta di un diritto temporaneo. Peccato che la Legge Regionale ‘Saccardi’, fortemente voluta e sostenuta dal Governatore Enrico Rossi a revisione della vecchia Legge n.96 del 1996, non imponga il ritiro delle assegnazioni per chi in seguito a controlli risulti non idoneo e non abbia i requisiti richiesti.
Questo per noi di Sinistra Italiana resta a oggi inaccettabile.
E’ bene ricordare che anche il fenomeno delle occupazioni abusive – e anche qui servirebbero dei distinguo nel merito – è strettamente legato a questo ragionamento, non può essere esaustivo, ma iniziare a concedere gli alloggi popolari solo a chi è in reale stato di necessità, significa restituire un messaggio di legalità e soprattutto uguaglianza fra le persone, soprattutto se appartengono alle categorie più deboli della società. Questo principio può aiutare a risolvere conflitti sociali e rendere migliore la vita in questa città, dal momento che la difficile crisi che stiamo vivendo, rischia di intaccare i valori fondanti di una comunità che nella storia è sempre stata coesa.

casalp

Lascia un commento