Emodinamica deve rimanere a Cecina !

 

Apprendiamo dalla stampa della lettera dei 9 sindaci indirizzata al Presidente dell’Assemblea dei sindaci della Società della Salute Samuele Lippi in merito al progetto di localizzazione all’ospedale di Piombino della sala di emodinamica.

Nel condividere il disappunto espresso nella lettera rispetto alla preventiva mancata condivisone della proposta esprimiamo profondo sconcerto ed imbarazzo sul ruolo sempre più marginale che sembra dover subire l’ospedale di Cecina. Come giustamente ricordato quello di Cecina è un ospedale di distretto e sul suo destino debbono essere coinvolti tutte le istituzioni interessate.

I voli solitari del Sindaco Lippi ci allarmano poiché evidenziano la sua totale autoreferenzialità rispetto alle comunità che invece dovrebbe rappresentare.
Anche la disponibilità al dialogo dichiarata appare a noi quantomai fuori luogo, è normale che ci sia una discussione sull’ospedale di Cecina e sulle sue funzioni, non ultima quella sulla sala emodinamica.
Che Lippi non creda di fare la parte del cannibale perché le comunità dovranno discutere e decidere del proprio destino: l’ospedale di Cecina e le sue funzioni non si toccano, che questo sia chiaro.

In questo contesto si richiamano al senso di responsabilità e di rappresentanza dei cittadini le forze politiche di maggioranza ed in particolare il PD che oltre ad essere presente nelle maggioranze della maggior parte dei comuni interessati è anche la principale forza in Regione Toscana.

Il Partito Democratico si assuma le proprie responsabilità e venga celermente al confronto con i cittadini.

In attesa di conoscere gli sviluppi dell’assemblea dei sindaci facciamo appello a tutte le forze politiche e sociali affinché si possa nelle prossime settimane si possa ridare vigore all’azione che si oppone al ridimensionamento dell’ospedale di Cecina.

La costruzione di un fronte ampio e popolare in difesa del presidio ospedaliero è oggi più che mai necessario.

Niccolò Gherarducci, coordinatore Sinistra Italiana Bassa Val di Cecina Capogruppo Sinistra Unita per il Lavoro Rosignano

 

Lascia un commento