Assemblea Congressuale #Livorno @Sinistrait_

Ieri, domenica 5 febbraio a Rosignano Solvay, si è aperta di fatto la stagione congressuale di Sinistra Italiana nella nostra Provincia che culminerà con la nascita del partito al Congresso fondativo di Sinistra Italiana previsto a Rimini dal 17 al 19 febbraio prossimi.

L’assemblea che si è svolta presso il Centro Polivalente Rodari, ha visto protagonisti i tutti i territori che compongono la geografia della nostra Provincia Elba, Val di Cornia, Val di Cecina, Livorno e Collesalvetti.

Sala gremita con  oltre 130 partecipanti aventi diritto di voto per l’approvazione del documento congressuale con i loro emendamenti e l’elezione dei delegati a rappresentare la Provincia al Congresso fondativo di Sinistra Italiana che si terrà a Rimini dal 17 al 19 febbraio.

I sei nomi eletti all’unanimità nel rispetto della parità di genere sono: Andrea Ghilarducci,  Donatella Becattini, Niccolò Gherarducci,  Sabrina Centelli, Alessio Flammia, e Cinzia Bartalini oltre ai delegati di riserva Marco Mazzi e Simona Ghinassi e molto invitati fra cui Giulio Cesare Ricci.

I lavori si sono svolti con l’entusiasmo di un vero Congresso, corposa l’introduzione dei garanti nominati nella gestione dei lavori assembleari rappresentati dai compagni Danilo Alessi e Marco Baldini e con la presidenza dell’assemblea affidata alla compagna Assunta Diacinti. Sono stati discussi i motivi di nascita di questo nuovo percorso politico con tanti volti nuovi e moltissimi giovani e giovanissimi che hanno deciso di proseguire con entusiasmo il percorso di avvicinamento alla politica iniziato in molti casi durante la campagna referendaria contro le riforme costituzionali, conclusasi lo scorso 5 dicembre, con la vittoria del NO.

Ci sono stati molti interventi durante l’incontro tutti atti a ribadire un’unica direzione di marcia: la costruzione di un soggetto politico di sinistra autonomo  per linea e contenuto che dia ascolto e rappresenti  anche i soggetti più deboli del paese con lo studio di strategie concrete e praticabili,  ovvero un partito che sia strumento collettivo di azione in mezzo alla società, con messaggi e proposte chiare, volte a ricucire il  rapporto fortemente sfilacciato fra cittadini e politica,  così come si evince dal documento licenziato dalla commissione politica dell’assemblea.

Grande la soddisfazione dei membri dei comitati promotori di Sinistra Italiana presenti in Provincia di Livorno che possono ora contare su una vasta e competente platea di iscritti.

Le discussioni locali entreranno nel vivo immediatamente dopo l’atto fondativo vero e proprio di Rimini e proseguiranno attraverso i congressi locali con la strutturazione degli organismi dirigenti sul territorio livornese e in tutto il resto del Paese.

Ordine del giorno approvato all’unanimità proposto dalla Commissione Politica

 

nasce-sinistra-italiana

Lascia un commento