Ammoniaca nel mare di Vada, avanti a tutto va messa la salute e l’incolumità dei cittadini e dei lavoratori

 

Martedì 12 alle ore 10 si terrà la commissione 5, quella relativa all’ambiente, sulla questione del disservizio occorso alla sodiera Solvay lo scorso 28 agosto.
Così come da noi indicato immediatamente a seguito dell’incidente è stata richiesta la presenza sia Arpat che della Società Solvay, le quali speriamo possano entrambe partecipare così come speriamo possano essere presenti il Sindaco e l’assessore all’ambiente Donati.
Ringraziamo per la sensibilità dimostrata la Presidente della Commissione Vivaldi.

Quanto avvenuto in merito alla presenza di ammoniaca in mare ci spinge a rinnovare l’importanza del controllo delle istituzioni pubbliche rispetto agli impianti industriali, a maggior ragione se chimici e ad impatto elevato sul territorio e sull’ambiente.

Avanti a tutto va messa la salute e l’incolumità dei cittadini e dei lavoratori.
Speriamo che durante la commissione possano essere chiariti i molti dubbi che ancora oggi permangono sulla questione dell’ammoniaca in mare.

Niccolò Gherarducci – Sinistra Italiana Bassa Val di Cecina e gruppo consiliare Sinistra Unità per il Lavoro

Lascia un commento