Buon compleanno @NichiVendola 

Caro Nichi,

a nome di Sinistra Italiana – Coordinamento di Livorno, ti facciamo tanti auguri di buon compleanno.

Fraterni saluti

Donatella Becattini

Andrea Ghilarducci

La solidarietà di Sinistra Italiana per le popolazioni terremotate

Sinistra Italiana Livorno in collaborazione con il Circolo ARCI Farnesi lancia una raccolta di beni di prima necessità per le popolazioni colpite dal devastante terremoto di mercoledì notte.
Il materiale sarà raccolto presso la sede del Circolo ARCI in via Campania, 84 (Coteto), da domani venerdì 26 agosto dalle 9-12 alle 16-19 e nelle settimane successive da lunedì al sabato sempre negli orari 9-12 e 16-19.

I materiali che richiediamo di raccogliere sono:
– acqua minerale in bottiglia
– zucchero
– biscotti, fette biscottate
– latte a lunga conservazione
– prodotti per l’infanzia (latte in polvere, omogeneizzati)
– frutta sciroppata in scatola
– cibo in scatola (tonno, legumi, confetture)
– pasta e riso sottovuoto
– vestiario in buone condizioni
– assorbenti per donna, pannolini per bambini e pannoloni per anziani.

I materiali verranno trasportati nei luoghi terremotati attraverso la Società Volontaria di Soccorso.

Nello stesso tempo Sinistra Italiana organizzerà momenti di raccolti fondi da devolvere alle popolazioni terremotati e invita i cittadini e le cittadine a chiamare o mandare sms al 45500 del Dipartimento della Protezione Civile per donare 2 € . La telefonata o sms non ha costi aggiuntivi e l’intera somma verrà devoluta alla raccolta fondi nazionale.

Sinistra Italiana Livorno

Terremoto-Amatrice-111-750x325

Terremoto, il cordoglio e la vicinanza di Sinistra Italiana

Sinistra Italiana, con tutti i suoi organismi – sia parlamentari che militanti locali – è vicina ed esprime il proprio cordoglio alle alle popolazioni e alle Istituzioni locali colpite dal terribile terremoto di questa notte.

Un grazie va alla Protezione Civile, alle forze dell’ordine e a tutti i volontari che in queste ore sono impegnati a salvare quante più vite possibile.

Ma non vogliamo limitarci alle parole: i nostri 42 parlamentari devolveranno 1000 euro ciascuno (per una cifra complessiva di 42mila euro, dunque) ai volontari della Protezione civile impegnati in questa fase straordinaria dei soccorsi nei luoghi colpiti dal sisma nel centro Italia.

Un piccolo contributo nel mare di solidarietà messo in moto da ogni parte d’Italia e che vedrà come protagoniste anche le strutture e i circoli territoriali di Sinistra Italiana per tutte le iniziative possibili e necessarie di solidarietà concreta.

A breve partirà anche a Livorno una raccolta di generi di prima necessità (coperte, indumenti puliti e in buono stato) e prodotti per l’igiene personale, nello stesso tempo saranno organizzate azioni di raccolta fondi da devolvere alle popolazioni colpite dal sisma.

Terremoto-Amatrice-111-750x325

Programma I Festa nazionale di @Sinistrait_ #sprint

Cari e care,

ci siamo! Il programma della nostra prima festa nazionale è pronto. Con Sprint, nuove energie per Sinistra Italiana, vogliamo parlare a tutto il paese e a tutta la sinistra. Un programma ampio e di grande apertura, con ospiti prestigiosi e temi di grande attualità, che vorremmo ci aiutasse ad affrontare la stagione cruciale che ci aspetta, a dare forza alle nostre proposte contro la disuguaglianza sociale e per una società più giusta, e infine a dare grande slancio al processo costituente della forza di sinistra che serve all’Italia e manca all’Europa.

Alla festa troverete anche molti appuntamenti utili a tutti coloro che vogliono impegnarsi nella campagna per il No al referendum sulle riforme costituzionali: non mancate, perché in gioco c’è la qualità della democrazia.
Vi aspettiamo quindi numerosi per affrontare tutti insieme queste fondamentali sfide.

Un caro saluto,
Il Comitato Esecutivo di Sinistra Italiana

 

 
SPRINT
Nuove energie per la Sinistra Italiana
Pescara – Villa De Riseis
1/4 settembre 2016

 

Giovedì 1 settembre
h 16.00 – talk area
Workshop 1 – Guerra, terrorismo e fondamentalismo: come uscire dall’incubo con Elettra Deiana (Sinistra Italiana), i deputati Carlo Galli eMichele Piras
h 16.00 – book area
Workshop 2 – Le donne costituenti oggi: una nuova resilienza a cura della deputata Giovanna Martelli
h 18.00 – book area
Danno i numeri! come cambia il mercato del lavoro in Italia con Giorgio Airaudo (deputato), Michele De Palma (FIOM), Marta Fana (ricercatrice),Claudio Grassi (Esecutivo Nazionale Sinistra Italiana)
h 18.00 – talk area
Sapere negato con Danilo Lampis (Unione degli Studenti), Tomaso Montanari(storico dell’arte, Portavoce Libertà e Giustizia), Andrea Ranieri (Esecutivo Nazionale Sinistra Italiana), Alba Sasso (Sinistra Italiana)
h 20.00 – talk area
Benvenuti a Sprint: ripartiamo con nuovo slancio Saluti di Raffaella Casciello (Esecutivo Nazionale Sinistra Italiana), Tommaso Di Febo (Comitato Promotore SI Abruzzo), Gianni Melilla (deputato)
h 20.30 – talk area
Social Compact: una terapia shock per la crescita e contro le disuguaglianze
Stefano Fassina (Sinistra Italiana), Marco Furfaro (Sinistra Italiana), Maurizio Landini (Segretario Nazionale Fiom), Enzo Moavero Milanesi (giurista, già ministro per gli Affari Europei), Luca Visentini (Confederazione europea dei sindacati) – coordina il giornalista Luca Telese
h 22.30 – live area
Murubutu + C.U.B.A. Cabbal in concerto
MURUBUTU, al secolo Alessio Mariani, nato a Reggio Emilia, si avvicina all’hip hop all’inizio degli anni ’90 fondando il primo gruppo hip hop della città: La Kattiveria. Insegnante di filosofia e psicologia nelle scuole superiori dal 2000 comincia a lavorare con i propri soci ad un rap di diversa concezione rispetto a quello più diffuso ora nel mainstream ora nell’underground. L’intento è fare del rap un mezzo espressivo per trasmettere contenuti di ordine culturale senza perdere l’attenzione verso la cura stilistica. Il risultato è un nuovo sottogenere musicale: il rap didattico. Sulla scorta della contaminazione fra rap, narrativa e saggistica Murubutu intraprende nel 2009 un progetto solista, interamente dedicato allo storytelling, in cui sonorità hip hop classiche fanno da tappeto a testi con una forte curvatura cantautorale e accenti poetici. Ha vinto numerosi premi ed è forte di una esperienza decennale in ambito musicale, fatta di tre album ufficiali (pubblicati dall’etichetta bolognese IRMA Records) e di centinaia di concerti in tutta Italia. Dal vivo Murubutu e i soci de La Kattiveria crew e Dj T-Robb, propongono una miscela unica di hip hop classico con poesia, narrativa e letteratura potenziale.
C.U.B.A. Caball, icona rap pescarese, si affaccia sulla scena hip hop a partire dal 1994 quando ottiene un contratto con la WEA e partecipa al progetto Sistema Informativo Massificato, gruppocrossover tra rock e rap, che non risparmia violenti attacchi al mondo dei mass media e alla politica. Nello stesso anno insieme Lou X sancisce la lunga collaborazione con Leleprox dei milanesi Piombo a Tempo, dove nasce la storica canzone La Lista contenuta nell’album Cattivi Maestri di Piombo a Tempo uscito per la Flying Records. Successivamente si sviluppa il progetto Costa Nostra che vede coinvolti Cabbal, Lou X, Dj Dsastro ed Eko.
Nel 2001 Cabbal pubblica l’album Alla Corte De Lo Governatore con Virgin Records/Extralabel, la rivista Tribe lo segnala tra i dischi dell’anno. Nel 2005 pubblica The Dervish Made Me Do It che si contraddistingue per l’hip hop etnico dato da tabla indiane, flauti e kora senegalese, e per le collaborazioni di artisti quali Lou X, Pap Kane, Gerardo Destino, Omar e Mc Laye. Nel 2008 esce il nuovo disco insieme a Dj Disastro intitolato Invisible Iron. Nel 2013 pubblica U.R.L.A. (ultra rap liberation army) che vede appunto la collaborazione di rappers antifascisti italiani ed europei come il parigino Skalpel ed il greco Literalx.
►► INGRESSO GRATUITO

 

 

 

 

 

 

Venerdì 2 settembre

h 16.00 – book area
Workshop 1 – Comunicazione e identità visiva per Sinistra Italiana a cura dell’agenzia LeftLoft.
h 16.00 – talk area
Workshop 2 – Le pratiche dell’innovazione. Partito, organizzazione, partecipazione con Ciccio Ferrara (deputato), Simone Oggionni (Sinistra Italiana), Elisabetta Piccolotti (Esecutivo Nazionale Sinistra Italiana)
h 18.00 – book area
Valerio Calzolaio presenta Libertà di migrare. Perché ci spostiamo da sempre ed è bene così (Einaudi) con Francesca Chiavacci (Presidente Nazionale Arci) e Erasmo Palazzotto (Vice Presidente Commissione Esteri Camera dei Deputati)
Le specie umane migrano da almeno due milioni di anni: lo hanno fatto prima in Africa, poi ovunque e il risultato è che il quadro delle popolazioni umane si è arricchito: fughe, ondate, convivenze, selezione naturale, sovrapposizione tra flussi successivi, forse conflitti tra diverse specie umane, fino a homo sapiens. Il cervello è cresciuto e con esso la flessibilità adattativa e la capacità migratoria. Gli esseri umani sono evoluti anche grazie alle migrazioni: questa è una delle ragioni per cui garantire la libertà di migrare, soprattutto nel momento in cui i cambiamenti climatici, oltre che le emergenze politiche, sociali ed economiche, provocano flussi forzati. 
h 18.00 – talk area
La sfida dell’economia circolare con Sandro Del Fattore (Segretario Cgil Abruzzo – Molise), Luciana Del Grande (Rifiuti Zero Abruzzo), Franco Gerardini(Dirigente Regione Abruzzo Servizio Gestione Rifiuti), Massimo Ranieri(Presidente Eco.Lan.), Mario Mazzocca (Sottosegretario all’ambiente della Giunta Regionale Abruzzo) – coordina Tommaso Di Febo (Coordinatore Regionale Sel Abruzzo)
Sono invitate ad intervenire le associazioni e gli amministratori dei comuni abruzzesi.
h 20.00 – talk area
La grande sfida della democrazia nel referendum d’autunno
Giovanna Casadio (Repubblica) intervista a Valerio Onida (già Presidente della Corte Costituzionale, docente dell’Università di Milano)
h. 21.00 – talk area
Gli esclusi d’Europa: la sinistra, la democrazia, il cambiamento
Nicola Fratoianni (Sinistra Italiana), Giuliano Pisapia (già Sindaco di Milano),Roberto Speranza (Partito Democratico) – coordina la giornalista di RepubblicaGiovanna Casadio
h 22.30 – live area
COEZ in concerto
Ti sposerai tour
COEZ è l’autore del più originale crossover tra rap e canzone d’autore che ci sia attualmente in Italia. Il suo disco “Niente che non va”, uscito il 4 settembre 2015 per Carosello Records, è entrato direttamente al 2° posto della classifica degli album più venduti (fonte GFK Retail and Technology), risultando il disco italiano più venduto. Con questo importante risultato l’artista romano si afferma come uno dei rappresentanti più amati e apprezzati del nuovo cantautorato italiano. Tra gennaio e febbraio 2016 il “Niente che non va tour” ha registrato sold out ovunque, ed il concerto di Roma è stato trasmesso in diretta nazionale da Radio2 con la trasmissione Radio 2 Live, partner del tour. Dopo il successo del “Niente che non va tour”, con sold out a Roma, Milano e Perugia, e la presentazione del singolo al Concertone del Primo Maggio è partito il tour estivo di COEZ: Ti sposerai tour. Da giugno ha ripreso a girare la penisola per promuovere il suo secondo album, approdando anche da noi. Anche in questo tour sarà protagonista, oltre a Coez, la sua mitica band formata da Banana (DJ), Gaspare (chitarrista) e Passerotto (batterista). Il suo rapporto con il pubblico è viscerale. Ogni video pubblicato è preso d’assalto. La media viaggia sui 2 milioni di visualizzazioni per ognuno. Jet, pubblicato lo scorso 9 novembre, è già stato visto da oltre 1.500.000 persone.
►► INGRESSO GRATUITO

 

 

 

 

 

 

 

Sabato 3 settembre

h 10.00 – talk area
Le città cangianti. Innovazione e cambiamento crescono nei territori. 
Relazione: Lorenzo Falchi (Sindaco di Sesto Fiorentino)
Coordinano: Laura Lauri e Paolo Cento di Sinistra Italiana
Primi interventi programmati:
Beppe Caccia (Fondazione Rosa Luxembourg), Alessandra Clemente(Assessore Comune di Napoli), Sandro Fucito (Presidente Consiglio Comunale Napoli), Tommaso Grassi (Consigliere Comunale Firenze), Marco Grimaldi(Capogruppo Consiglio Regionale Piemonte), Mimmo Lucano (Sindaco di Riace), Federico Martelloni (Consigliere Comunale Bologna), Mario Mazzocca(Sottosegretario all’Ambiente, Regione Abruzzo), Maria Murante (Vicesindaco – Comune di Ferrandina), Gianni Pastorino (Capogruppo Consiglio Regionale Liguria), Anita Pirovano (Consigliere Comunale Milano), Massimiliano Smeriglio (VicePresidente Regione Lazio)
Per fare richiesta di intervento scrivere a: segreteria.si@sxmail.it
h 16.00 – food area
Workshop 1 – Si curi chi può. Come il governo privatizza la sanità. Cosa propone Sinistra Italiana con Angelo Barbato (Forum Salute Italia), le deputate Monica Gregori e Marisa Nicchi, Maria Pia Pizzolante (Esecutivo Nazionale Sinistra Italiana)
h 16.00 – book area
Workshop 2 – Diritti Diversi: i diritti troppi spesso dimenticati dalla Politicacon Nicole De Leo (MIT Movimento Identità Transessuale), Cathy La Torre(avvocata e attivista LGBT), Giulia Sudano (Orlando), Denise Venturi(MigraBo)
h 16.00 – talk area
Workshop 3 – Noi diciamo No: formazione per i volontari della campagna referendaria a cura di Claudio Riccio (Esecutivo Nazionale Sinistra Italiana)
h 18.00 – book area
Luigi Di Fonzo presenta Andrea Pazienza. Il mio nome è Pentothal (Ed. Ianieri) con Paolo Ferri (giornalista)
A quarant’anni circa dalla realizzazione e della pubblicazione delle prime tavole di Andrea Pazienza sulla rivista “Alter Alter”, “Il mio nome è Pentothal” ripercorre la storia dell’alter ego di Pazienza e torna a far vivere quegli anni controversi attraverso gli occhi di un sognatore “con i piedi fortemente radicati nelle nuvole”, aggiungerebbe Ennio Flaiano. Il lavoro del giornalista pescarese Luigi Di Fonzo, insieme all’amico e collega Pierpaolo Di Simone, non vuol soltanto rendere omaggio a un genio venuto a mancare troppo presto, ma anche rivivere gli anni di una generazione – quella comunemente chiamata “Movimento del ’77” – isolata e tradita, sia dalla politica che dalla cultura “ufficiale”.
h 18.00 – talk area
La nostra casa comune: riflessioni sull’enciclica di Papa Francesco
con Paolo Berdini (Assessore Urbanistica Comune di Roma), Grazia Francescato (responsabile Rapporti Internazionali di Greenaccord), Gianni Melilla (deputato), Filiberto Zaratti (deputato)
h 20.30 – talk area
Il referendum costituzionale e l’Italia che verrà.
Alfredo D’Attorre (Sinistra Italiana), Luigi De Magistris (Sindaco di Napoli),Matteo Orfini (Presidente Partito Democratico) – coordina il giornalista dell’Huffington Post Alessandro De Angelis
h 22.30 – live area
DUB FX in concerto
► DUB FX
Beatboxer di alta classe. La data arriva pochi giorni dopo l’uscita del nuovo album, Thinking Clear, il 26 agosto, attesissimo dai suoi fan e anticipato nelle settimane scorse dal singolo “So are you”.
Dub Fx è nato Melbourne, in Australia. In gran parte sconosciuto nel suo paese d’origine, ha iniziato ad esibirsi per strada in giro per il mondo, in ben 40 paesi, facendosi in breve conoscere grazie alla rete. Si esibisce con il solo ausilio di una pedaliera, con cui modula la propria voce e crea i loops da usare come basi, improvvisando i testi. La sua fama esplode quando il regista inglese Ben Dowden registra la perfomance di “Love Someone”, postandola sul suo canale di YouTube dove ha superato i 18 milioni di visualizzazioni. Da questo momento in avanti la carriera di Dub esplode, e dalle strade passa a veri e propri tour che mietono ovunque sold out: nonostante la fama, la sua firma resta l’anticonvenzionalità, che ne ha fatto uno dei nomi più importanti nella scena delle ritmiche spezzate ad alto impatto sul dancefloor. Cinque album alle spalle tra cui, “Everything A Ripple / RMX”, un doppio disco che unisce il suo primo album in studio e un album di remix, oltre alle numerose collaborazioni tra cui quella con Sirius con cui ha pubblicato l’album “A crossworlds” e il disco di Flower Fairy, sua compagna, “Nursery Game”. 
Nel 2013 è uscito l’ultimo album “Theory Of Harmony”, realizzato in collaborazione con i fan grazie a un incredibile crowdfunding che ha coperto interamente le spese di realizzazione del disco e che ha visto la partecipazione di oltre 2400 finanziatori.
www.dubfx.com
►► INGRESSO GRATUITO

 

 

 

 

 

 

 

Domenica 4 settembre

h 10.00 – talk area
Assemblea del Comitato Promotore Nazionale Sinistra Italiana
Introduce: Peppe De Cristofaro (Esecutivo nazionale Sinistra Italiana)
h 16.00 – book area
Workshop 1 – Cannabis: una nuova legalità per battere le mafie e uscire dalla crisi con Daniele Farina (deputato), Riccardo De Facci (CNCA), Andrea Oleandri (Antigone), Markab (resp. progetto Canapa Infopoint), Cesare Roseti(Tilt!), e altri ancora
h 16.00 – talk area
Workshop 2 – La politica di prossimità: mutualismo e buone pratiche conLuca Casarini (Sinistra Italiana), Laura Sant’Angelo (Sinistra Italiana), Daniela Santroni (Consigliera Comune di Pescara), Luca Spadon (Act)
h.16.00 – food area
Workshop 3: Oltre i confini. Migrazioni e diritti, Si comincia dal programma con Alessandro Fava (giornalista) e Alessandra Sciurba (ricercatrice)
Per partecipare al workshop è utile leggere prima il programma sulle migrazioni di Sinistra Italiana: https://www.commo.org/post/71037/migrazioni-e-diritti-ecco-il-programma-condiviso/

h 18.00 – book area
Francesca Fornario presenta La Banda della Culla (Einaudi) con le deputateAnnalisa Pannarale e Lara Ricciatti 
Le avventure scatenate dei sei personaggi in cerca di figli di Francesca Fornario fanno piangere dal ridere, nel romanzo di esordio di un talento comico naturale, decisamente fuori formato. La banda della culla è una satira tenera e spietata sulle difficoltà che in Italia incontrano i 20-30-40enni nel diventare genitori. I lavori «a progetto» che impediscono di fare progetti, le leggi che negano i diritti invece di assicurarli, l’indice di fertilità che cala con gli anni.
h 18.00 talk area
‘Quando è troppo è troppo’. Gli Stati Uniti di Bernie Sander con Rosa Fioravante (curatrice del libro ‘Quando è troppo è troppo’ – Ed. Castelvecchi) eClaudio Riccio (Esecutivo Nazionale Sinistra Italiana)
h 20.30 – talk area
Parole di libertà: l’informazione al tempo del neoliberismo e della guerra globale
Loredana De Petris (Capogruppo Sinistra Italiana al Senato), Francesca Fornario (autrice satirica), Carlo Freccero (consigliere di amministrazione Rai),Arturo Scotto (Capogruppo Sinistra Italiana alla Camera), Vincenzo Vita(giornalista, Presidente Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico) – coordina il giornalista di Sky TG24 Carlo di Fonzo
h 22.30 – live area
Cinema – Il regista David Grieco presenta LA MACCHINAZIONE con Avv. Stefano Maccioni (Legale familiari di P.P. Pasolini) e Serena Pellegrino(deputata)
Un film di David Grieco, con Massimo Ranieri, Libero de Rienzo, Roberto Citran, Milena Vukotic, Matteo Taranto – Italia 2016 – 100’ – Biografico
TRAMA: Nell’estate del 1975, Pier Paolo Pasolini sta montando il suo film più aspro e controverso, Salò o le 120 Giornate di Sodoma (opera che a suo dire “sorprende persino me che ne sono l’autore”). Pasolini, coscienza critica e anticonformista del nostro paese, alla vigilia di cambiamenti epocali per l’Italia, mentre lavora al suo film, sta scrivendo Petrolio, opera che denuncia le trame di un potere politico ormai corrotto fino al midollo. In quegli stessi giorni, Pasolini frequenta un ragazzo di borgata, Pino Pelosi. E’ una borgata dove comincia a muovere i primi passi un’organizzazione criminale che si avvia a diventare padrona della città: la Banda della Magliana. Quando, la notte del 26 agosto, viene sottratto dagli stabilimenti della Technicolor il negativo di Salò, scatta una trappola mortale che vede la sinergia fra delinquenza comune, crimine organizzato e una criminalità politico-finanziaria che forse a tutt’oggi conserva larghe sacche di potere nel nostro Paese. Nella notte fra il primo e il due novembre del ’75, Pasolini si reca all’Idroscalo per riavere il negativo del film. Ciò che in realtà si trova ad affrontare è una trama pianificata in ogni dettaglio da tanti complici volontari e involontari, tutti ormai indistinguibili, tutti ormai ugualmente colpevoli.

Tutti i giorni animazione per bambini dalle 17.30

Musica, Libri, Cinema, Gastronomia, Workshop, Dibattiti, Assemblee, Incontri, Giochi bimbi, Associazioni, Mercatino, Wi-Fi zone

Info: www.sinistraitaliana.si

Prenotazioni strutture convenzionate: www.sinistraitalianape.it

sprint

4 proposte #emergenzaabitativa #Livorno #sinistraitaliana

Sinistra Italiana è sempre più preoccupata di quello che sta avvenendo in città sulla questione casa, tramite il forum ambiente e territorio ha incontrato l’associazione sindacale dell’inquilinato SUNIA e l’associazione dei piccoli proprietari ASPPI, organizzazioni che si riconoscono in una sinistra che vuole essere rappresentativa di tutti, dove il rispetto della legalità è un valore assoluto della sinistra.
Dall’incontro sono emerse alcune questioni condivise:
1) Occorre ripristinare il corretto funzionamento della “commissione per il disagio sociale”, che è la commissione che dovrebbe gestire in modo graduale gli sfratti, composta da Prefetto, Questore, o loro delegati, rappresentati dei sindacati dell’inquilinato e dei proprietari immobiliari, commissione che è nel caos più completo mancando molti di questi rappresentanti;
La commissione deve riprendere il suo ruolo che riteniamo fondamentale per una corretta gestione degli sfratti, e non lasciata in mano a pochi
2) Non è possibile che quando l’emergenza abitativa si fa più cruenta ci si ricordi allora dei furbetti delle case popolari e si minacci di verificarne i requisiti, CASALP una volta per tutte deve fare una vera verifica a tappeto di tutti i suoi inquilini e non solo minacciare e non fare poco o nulla.
3) Occorre che l’amministrazione comunale comincia a fare il suo dovere, cioè governare questa città, prendere delle decisioni che rispondono alle esigenze dei suoi cittadini. Esiste un grande patrimonio comunale spesso inutilizzato, inserito in piani di alienazione sbagliati e comunque invendibili in questa situazione di mercato; senza andare a spendere dei soldi pubblici su immobili pericolanti o antigienici è possibile recuperare vecchi edifici come l’ex asilo di via Cambini, occupato di recente, o l’altro asilo già occupato di corso Amedeo in questi edifici è possibile fare del cohousing, nelle sedi delle ex circoscrizioni è possibile ricavare degli alloggi vedi la ex circ. 4 e nella 3 dove già il rappresentante di SEL in consiglio di circoscrizione avanzo questa proposta respinta dal gruppo del PD. Quello che Sinistra Italiana propone non sono appartamenti ma residenze temporanee dove una famiglia trova un luogo di riparo dignitoso e servizi in comune con altre famiglie nella stessa situazione.
4) E’ necessario riprendere e concludere il recupero dei quartieri nord, bisogna essere in grado di cogliere tutte le opportunità che lo Stato e la Comunità Europea mettono a disposizione tramite la Regione per alloggi ERP, per questo scopo bisogna avere progetti pronti e cantierabili, vi sono circa 1900 famiglie in graduatoria in attesa di un alloggio.

Forum Ambiente Territorio Sinistra Italiana Livorno

avviso_di_sfratto_immagine_di